Brovada…

La brovada è una specialità friulana generalmente consumata nei periodi freddi; è prodotta dalla rapa fatta macerare nella vinaccia di vino e poi gratuggiata. Vi lascio la spiegazione di come si ottiene la brovada.
Le vinacce d’uva nera sgrondate dal vino sono lasciate in un contenitore da cui possa continuare il processo di sgocciolamento per parecchi giorni al fine di ottenere l’acidificazione delle vinacce medesime per opera anche dei moscerini dell’aceto. Il processo d’acidificazione può essere implementato con l’impiego del torchio, pressando le vinacce e lasciandole fermentare pressate uno o due giorni, si ottiene un aumento dell’acidità. Ottenute le vinacce acide s’implementano con gli scarti di vino, la morchia che si recupera dai travasi, ed acqua. A questo punto non resta che cogliere le rape, tagliare la parte verde e con l’uso di una roncola operare un taglio a forma di scodellino sulla parte alta della rapa ottenendone una sede dal quale entrerà l’aceto durante la macerazione.

Le rape vanno poste in un contenitore tipo tinozza a strati con la parte tagliata verso l’alto e tra uno e l’altro strato s’interpone della vinaccia in modo da evitare che le rape si muovano. Su ogni strato di vinaccia si aggiunge poco sale marino. Al completamento degli strati si aggiunge il liquido acido che deve raggiungere il livello dell’ultimo strato di vinaccia al fine di evitare che si formi della muffa. Le rape vengono lasciate a fermentare a contatto con vinacce preferibilmente di uva nera, per circa un mese. Dopodiché vengono estratte, sbucciate e tagliate. La brovada è di colore bianco, rosato o violetto, il profumo è consistente, mentre il sapore è acido e forte. La brovada è utilizzata per accompagnare o guarnire altri cibi (principalmente carni bollite). Da sempre viene utilizzata per guarnire il cotechino ( muset).

Io non amo il cotechino quindi la preparo senza … ecco come la faccio io.

Ingredienti:

brovada  una confezione

1-2 spicchi d’aglio

Olio d’oliva

Brodo q. b

Sale – pepe

1 foglia di alloro

In una pentola mettere l’olio di oliva e rosolare lo spicchio d’aglio. A questo punto versare la brovada e aggiungere del brodo che andremmo ad aggiungere man mano che si asciuga. Mettere la foglia di alloro un po’ di sale e pepe. Cuocere per circa 1 e mezza. Assaggiare se sono cotte ( devono risultare morbide) e se serve aggiustare di sale. Se avete una pentola di coccio potete cuocere anche li..

brovadaSe poi avanza e avete per caso della sfoglia, un’idea è di farne uno strudel..

 

brovada in crosta

 

 

 

 

2 risposte a Brovada…

  1. martty scrive:

    Uhhhh a giugno la voglio provareeeeeee….be’forse non e’proprio la stagione adatta…ma fa niente!