Macafame…torta di pane

Nome strano per questo dolce, ma vi assicuro che se cominciate a mangiarlo vi piacerà moltissimo. Un dolce di origine Veneto ma con tante versioni visto che si tratta di recupero del pane o delle mele se dovete consumarle e ne avete in abbondanza.  Potete aggiungere la frutta secca che volete e che piu vi piace. Ringrazio come sempre la mia ormai consigliera Cinzia per avermi fatto conoscere questa bontà. ora vediamo la ricetta….

4 panini o pane che avete raffermo
1 kg di mele pulite e a tocchetti
3 uova
1 lt di latte intero
6 – 7 cucchiai di zucchero
100 gr di olio di semi
200 gr circa di uvetta
100 gr circa di fichi secchi
100 gr circa datteri
pinoli q.b ( tenete qualcuno per la guarnizione)
1 bicchierino di rum o grappa
buccia grattuggiata di 1 limone e 1 arancia
zucchero di canna q.b
1 cucchiaio di maizena ( secondo me anche della cannella ci sta ..a piacere)
In una terrina capiente mettere il pane tagliato a pezzi in ammollo nel latte e lasciarlo per almeno 1 ora, mescolate di tanto in tanto, deve assorbire tutto il latte. Pulire e tagliare le mele e aggiungere al pane, tagliare i fichi, i datteri l’uvetta, l’olio di semi, lo zucchero, la buccia di limone e di arancio. Mescolate bene tutti gli ingredienti e in ultimo la maizena, mescolate. Rivestite una teglia con carta forno e mettete tutto il composto. cospargete di pinoli avanzati e spolverizzare di zucchero di canna. Infornate a 180° per 1 ora. Una volta cotto togliere dal forno e lasciare rafreddare.

macafame

I commenti sono chiusi.