Risotto con la silene…

In primavera la natura ci offre tante erbe da poter usare in cucina, una di queste è la silene. Sono delle piccole foglie di forma allungata, dalle mie parti in friulano lo chiamano “sclopit”.. questa pianta una volta che cresce fa dei fiori tondeggianti e premendoli scoppiettano. Da bambina facendo le passeggiate sui prati dietro casa con le mie cuginette prendevamo questi fiori e li facevamo scoppiare sulla fronte, mentre oggi vado a raccogliere le foglie per metterle in pentola. Con questa erba primaveril,e si possono creare altri piatti prelibati come la frittata, dei ravioli, delle lasagne ecc  Vediamo cosa serve per un’ottimo risotto..

Riso q.b ( io mi regolo a manciate con la mano e ne metto due a testa)

un bel ciuffo di silene

1/2 cipolla o uno scalogno

1 lt di brodo vegetale circa

olio d’oliva

1 bicchiere di vino bianco

burro e grana q. b

sale, pepe

Lavare bene la silene in acqua fredda e asciugarla. In una padella mettere due cucchiai di olio d’oliva e aggiungere la cipolla o scalogno trittati e lascaire ammorbidire per due minuti a fiamma moderata. Tritare anche la silene e aggiungere al sofritto di cipolla e mescolare. Aggiungere il riso e farlo tostare per un minuto, sfumare con il vino bianco. Quando il vino sarà consumato aggiungere il brodo di verdure fino a coprire il riso. Mescolare e aggiungere il brodo quando si consuma quello precedente e portarlo a cottura. Quando il riso è cotto al punto giusto e il brodo è quasi consumato spegnere e mentecare il riso con una noce di burro e del grana. Servite caldo.. buon appetito!!

Salva

I commenti sono chiusi.