Liquore alla Luigia..

A fine estate ho voluto sperimentare un liquore usufruendo delle foglie di erba Luigia o, Luisa, cedrina, erba limonaria ecc insomma ho letto che viene chiamata con molti nomi. Una cosa però è unica.. il suo profumo di limone-melissa che emana toccando le foglie. Può essere usata per curare rafreddori e stati febbrili ed è anche un calmante. Insomma fa bene per tante cose. Una signora che conosco ne ha una pianta enorme davanti a casa mi disse.. prendi le foglie e fai una tisana ti fa bene per tante cose. Poi ho scoperto che pure mia madre ha la stessa pianta poco giorni dopo, cosi di tanto in tanto prendo le foglie e faccio tisana thiee… Ma non è finita la mia amica Cinzia mi fa.. fai liquore… eccola là.. figuriamoci se non lo facevo.. mi ha dato la ricetta e così mi sono messo all’opera. Risultato? un liquore buonissimo da bere freddo come il limoncello, quindi tenete una bottiglia sempre in frigorifero. Volendo le foglie si possono usare in primavera Maggio-giugno quando sono nel pieno del profumo, o pure si possono seccare per l’inverno.

1/2 lt di alcool 95°

40 foglie di Luigia

buccia di 1 limone non trattato

750 ml di acqua

200 gr di zucchero semolato

Prendere un vaso di vetro ermetico grande dove mettere le foglie, la buccia del limone (senza parte bianca) e l’alcool. Lasciare in infusione per 15 giorni. Teniamo il vaso in un luogo riparato dalla luce. Passati i giorni prepariamo con acqua e zucchero uno sciroppo e portare a bollore, mescolare finchè lo zucchero si sciolga bene e facciamo rafreddare completamente. Unire  sciroppo e l’alcool che ormai avrà assunto un bel colore brillante e mescolare. Filtrare il tutto con un colino e imbottigliare il liquore. Tenete in frigorifero una bottiglia cosi da poter servire ben freddo.

liquore-alla-luigia

Un link per scoprire di più su questa pianta: http://www.inerboristeria.com/cedrina-lippia-citrodora-erba-limoncina.html

I commenti sono chiusi.